venerdì, dicembre 31

3D fa male

Il 3D fa male secondo Nintendo: Nintendo 3DS vietata ai bambini di età inferiore ai 6 anni

In attesa di tornare in maniera più approfondita su questo delicato argomento, anche attraverso sondaggio d'opinione e spazio aperto ai commenti degli utenti, rilanciamo una notizia che non può passare inosservata: il monito lanciato dal colosso nipponico Nintendo che sconsiglia caldamente i propri prodotti 3D, nello specifico il Nintendo 3DS, ai bambini sotto i 6 anni d'età.

Contattati sulla scottante questione che rischia di sollevare scomode quanto inevitabili polemiche, Nintendo anzichè ritrattare ha piuttosto rincarato la dose sottolineando che

"Secondo medici ed esperti del settore tutte le immagini in 3D possono essere dannose per i bambini, non soltanto quelle della nuova console Nintendo 3DS, soprattutto in caso di uso prolungato.
Esporre gli occhi a qualsiasi immagine in 3D per un lungo periodo può avere effetti negativi"



Oggi la tecnologia 3D viene imposta come moda del momento, è la vera e propria manna di Hollywood che continua a sfornare prodotti in finto 3D - ricordiamo che attualmente l'unico film live action interamente girato in 3D stereoscopico con risoluzione 2K a 24 fps è Avatar di James Cameron, tutti gli altri titoli pubblicizzati come tridimensionali sono girati in 2D e parzialmente riconvertiti in 3D attraverso l'inserimento di più o meno apprezzabili accorgimenti ottici - ma anche la fortuna di tutti gli esercenti che a fronte di investimenti abbordabili ed incentivati hanno imposto il raddoppiamento dei prezzi dei biglietti.

L'annuncio di Nintendo mette in seria discussione non soltanto le proiezioni sul grande schermo quanto soprattutto i sistemi homevideo casalinghi in tre dimensioni, l'uso ed abuso di televisori 3D e softwares 3D che possono non godere di caratteristiche tecniche similari a quelle dei proiettori digitali 3D presenti nei cinema, ci riferiamo ad esempio a frequenza di trasmissione e refresh dell'immagine, ma anche delle caratteristiche ambientali proprie delle sale cinematografiche.

E' dunque auspicabile maggiore chiarezza prima di introdurre inconsapevolmente in casa apparecchiature 3D che possono purtroppo nuocere alla nostra salute.

NOTIZIE CORRELATE



2 Commenti:

AmosGitai ha detto...

Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.
CLICCA QUI PER VOTARE

Nutella ha detto...

Non so se faccia male, ma di sicuro il 3d è inflazionato e al 99% dei casi totalmente inutile per il godimento del film, personalmente lo trovo più fastidioso che altro.
Il punto centrale è che "giustifica" il prezzo maggiorato, che sia un videogioco o l'utilizzo degli occhialetti al cinema...e tanto basta a spingere questa innovazione. La cosa che più mi dà fastidio è che non ci è dato di scegliere se utilizzarla o meno: se voglio vedere un dato film e malauguratamente è in 3d o lo guardo in 3d o niente.