giovedì, ottobre 12

The Departed Film Anteprima Martin Scorsese Recensione Critica

TITOLO ORIGINALE: The Departed
TITOLO ITALIANO: The Departed - Il Bene e il Male
ANNO: U.S.A. 2006
GENERE: Drammatico
REGIA: Martin Scorsese
CAST: Leonardo DiCaprio, Jack Nicholson, Matt Damon, Mark Wahlberg, Vera Farmiga, Alec Baldwin, Martin Sheen, Ray Winstone, James Badge, Anthony Anderson, Nellie Sciutto, David O'Hara, Mark Rolston, Kevin Corrigan, Kristen Dalton, Sallie Toussaint.
DURATA: 149 '
VISITA IL SITO

TRAMA: Boston. Un gruppo della malavita organizzata sceglie uno dei suoi membri, Colin Sullivan (Matt Damon), per farlo infiltrare nella polizia locale. Allo stesso tempo, il dipartimento di polizia incarica l'agente Billy Costigan (Leonardo DiCaprio) di operare in incognito all'interno della stessa banda. Il compito di entrambi é quello di fornire ai propri superiori informazioni importanti e segrete. Inevitabilmente i due vengono a conoscenza della reale identità l'uno dell'altro e cercheranno in tutti i modi di mantenere la propria copertura cercando di smascherarsi...

CRITICA: The Departed è il remake di "Wu Jian Dao" (Infernal Affairs) del 2002 di Wai Keung Lau e Siu Fai Mak con Andy Lau in cui un poliziotto e un gangster, entrambi con una doppia vita, si ritrovano drammaticamente faccia a faccia.

Può dunque un remake ambire a riconoscimenti impensabili per l'originale? All'Academy Awards l'ardua sentenza.

Splendida la chicca del sottotitolo italiano: Il Bene e il Male. Adesso si che ci siamo.
Il Bene lotterà contro il Male. Lasciamo perdere.
Critiche entusiastiche per l'ultimo film del Maestro Martin Scorsese, scritto da William Monahan ("Kingdom of Heaven") e prodotto dallo stesso Scorsese, da Brad Pitt e Jennifer Aniston.

Se le critiche avverse, poche, accusano il film di povertà scenica, falle nella sceneggiatura e solito minestrone riscaldato costituito dal classico triangolo amoroso, le lodi tessute per The Departed si diffondono a macchia d'olio: una gloriosa sinfonia d'azione in chiave violenta, un capolavoro, il più grande film di Scorsese dai tempi di "GoodFellas - Quei bravi ragazzi", che vedeva tre straordinari interpreti, Ray Liotta, Robert De Niro e Joe Pesci.
Oggi abbiamo Leonardo Dicaprio, Jack Nicholson e Matt Damon. Niente male, anche se Damon non è all'altezza di nessuno dei nomi citati precedentemente.

Un film violento, una violenza eccessiva e disturbante, inserita in un plot che seduce ed incanta nonostante il classico gioco all'inseguimento tra il gatto ed il topo.

Viene osannano senza mezzi termini come un glorioso capolavoro, gravemente compromesso da... Vera Farmiga. Lei, l'unica donna protagonista, interprete di un banale triangolo amoroso ferocemente criticato, viene additata come unico anello debole del film. A guardarla in foto, non si direbbe.

Tra i tanti entusiasmi, c'è anche chi addita The Departed come una copia dell'originale, "Infernal Affairs", priva però dello stile e dell'energia dell'originale.

Gli incassi non sono stati di certo trascendentali, complice la crisi del cinema americano: primo posto in classifica con soli 26 milioni di dollari durante il weekend e sicuro spodestamento al prossimo aggiornamento del Box Office.
Sicuro Spodestamento? Si, certo, possiamo anche anticiparvi che "The Grudge 2" sarà in vetta la settimana prossima negli U.S.A. Canada.
Allora perchè si parla di "incassi grandiosi per The Departed" sui media italiani?
Per la solita logica del Diffondi, Copia, Incolla, Diffondi...

In uscita il 10 Novembre 2006. The Departed e' un film Warner Bros distribuito da Medusa.

NOTIZIE CORRELATE



5 Commenti:

Massimo Manuel ha detto...

Mi aspetto grandi cose da questo film!

www.mulhollandblog.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Sono andato al cinema a vedere THE DEPARTED peccato che solo 5 giorni prima avessi visto su sky INFERNAL AFFAIRS.... e devo dire la verità... il remake di Scorsese non regge il confronto con l'originale!!!!! Ma non erano i "cinesi" quelli che copiano tutto?? IL GALLO

Anonimo ha detto...

io l'originale non l'ho visto e mi sn potuta godere il film,bello davvero;peccato solo il finale,troppo veloce e che mi ha fatto rimanere malissimo...

Plot point ha detto...

(AVVERTIMENTO: IN QUESTO COMMENTO SI ANTICIPA IL FINALE)

Va bene che un finale scontato non è degno di un capolavoro...va bene il colpo di scena della morte del "buono"...ma perchè la strage? alla fine muore il personaggio in cui ci si è immedesimati per due ore...buono o cattivo che fosse, muoiono tutti. Peccato.

Anonimo ha detto...

Capitata quasi per sbaglio a vederlo: interessante la trama, eccellenti gli attori, ma sangue e violenza sono davvero troppo...