venerdì, gennaio 11

Halloween The Beginning Recensione Film di Rob Zombie con Malcom McDowell

NOTIZIE CORRELATE



2 Commenti:

Marika ha detto...

ma daiii 7?? questo film è semplicemente inguardabile! un bambino di 12 anni ke di punto in bianco senza cambiare mai espressione.. è capace di uccidere (essendo csì gracile) 3 persone molto e sottolineo MOLTO più grandi di lui senza farsi un graffio, e senza ke le vittime si ribellino.. mmmm dopo 15 anni diventa un energumeno di 3 metri capace di alzare una lapide di mezza tonnellata (papponi di anabolizzanti, bistekke e fegato di merluzzo prima di una salutare capatina nella palestra della clinica psikiatrica? [ke poi è constantemente vuota] ) la recitazione è pessima a partire dalla mamma e finendo cn lo sceriffo.. hanno tutti l'espressività ke varia dalla sedia a dondolo al fritto misto di mare. condendo il tutto cn delitti efferati mentre giovani coppie di adolescenti (dipinti in modo orrendo nel film, capaci solo di ubriacarsi, dire cose stupide e scopare) mentre raggiungono l'orgasmo ( 3 volte.. mancanza di idee??) l'assassino ( ke come in "non aprite quella porta") è semi-immortale.. ke dopo una coltellata al petto e 4 colpi di pistola nella pancia nn da segni di
cedimento. manco fosse l'incredibile hulk.. per non parlare di quella scena SCANDALOSA in cui il dottore e la sorella di michael sono in makkina facendo discorsi senza senso.. un minuto di silenzio primo piano a sinistra dllo skermo e bang l'assassino ke prima giacieva in stato di morte apparente è li, ke sfonda la makkina.. [?][?] un ora di film in cui si vedono solo omicidi senza senso.. grida sangue e nnt altro.. non c'è un momento di suspance visto ke già si sa ke fine faranno quelle persone.un mostro ke si agira in casa senza fare rumore.. senza ke nessuno possa intuire nemmeno la sua presenza (si sà.. solo gli uomini di 3 metri cn una stazza di 200 kili possono riuscirci [?] ) e poi nn si capisce xkè uccida il carceriere messicano ke fino a ql giorno era stato suo amico, visto ke nella prima parte del film michael veniva descritto cm un assassino ke ben si fosse crudele risparmiava le persone più vicine a lui (mamma e sorellina) e un altra cs inspiegabile è cme faccia la sorella di michael a nn riconoscersi nella foto visto ke lo sceriffo die esplicitamente ke poki mesi dopo il massacro era stata adottata.. possibile ke la sua nuova famiglia nn le aesse fatto foto.. bha.. comunque qst film si aggira fra l'inguardabile e l'orrendo.. zombie: un remake dovrebbe essere a pari se non migliore dell'originale.. medita.. medita!

n.cave ha detto...

Beh, la figura di Michael Myers è proprio questo: il male incarnato che si aggira per il mondo senza rumore. Il film di Rob Zombie si dilunga su quella che è stata la sua infanzia, cosa che nell'originale di Carpenter non è minimanete accennata.
Il fatto è che rob Zombie costruisce l'infanzia di MIchael Myers con una serie di stereotipi e luoghi comuni che al fin fine non servono né a spiegare le sue psicosi, né il fatto che egli sia il Male incarnato. E' per questo che John Carpenter ha glissat osulla sua infanzia: Myers on ha ucciso perché aveva una famiglia disastrata, ma semplicemente perché era il male. Il vestito da pagliaccetto è il simbolo dell'innocenza e John Carpenters invece gli mette un coltello in mano. Zombie, con la sua operazione, ha molto limitato e banalizzato la figura di Myers.

Ma per il resto, Myers uccide tutti. Forse quando era bambino risparmiava, ma il Myers con la maschera, è il Male. Lui esce per finire il lavoro cominciato anni prima. Almeno questo è quello che ci dice John Carpenter, che deve essre l'unico punto di riferimento.

Per quanto riguarda le adozioni, ai bambini adottati di solito non si danno informazioni né documentarie né visive. Direi che è più che normale che una ragazza non si riconosca nella sua foto di un anno, se non le ha mai viste. I tratti somatici che ci distinguono iniziano a delinearsi soklo dopo i 2-3 anni.

Infine, il dottor Loomis NON MUORE! Ci sono stati 7 sequel dal 1978 e il dottor Loomis arriva fino al 6° (interpretato dal mitico buonanima Donald Pleasence)!

Direi che il voto potrebbe essere:5-
Ma per questi motivi.

Ciao ciao